L’oggi che viviamo… nella fraternità La Visitazione
Tirana – Albania

  • 01-visuale tirana dalla fraternita
  • 02-catechismo a Lanabregas
  • 03-chiesa di Uzina
  • 04-messa a Uzina
  • 05-via crucis a Uzina
  • 06-fraternita
  • 07-cappella fraternita adorazione
  • 08-palme 2021_3
  • html slideshow
  • 10 - palme 2021_2
01-visuale tirana dalla fraternita1 02-catechismo a Lanabregas2 03-chiesa di Uzina3 04-messa a Uzina4 05-via crucis a Uzina5 06-fraternita6 07-cappella fraternita adorazione7 08-palme 2021_38 09-palme 2021_19 10 - palme 2021_210
javascript slider by WOWSlider.com v9.0

Pregare in un paese in cui si è straniere, usare parole difficili, che non si sanno quasi pronunciare, di cui molte volte non si sa il significato, non è semplice.

Eppure dentro a questa “povertà” si riscopre la grandezza dell’Eucarestia, del pane che si fa corpo per tutti, del vino che si fa sangue per tutti. In questo segno ci si capisce subito, diventa luogo di comunione e di incontro con ogni credente, con la piccola comunità del villaggio di Uzina, dove abitiamo e con quella più cittadina di Tirana, ma più ancora con la Chiesa Universale che unisce tutti.

Accanto alle persone che con semplicità vivono la fede, conservata negli anni duri del comunismo anche attraverso devozioni e tradizioni, ci sentiamo improvvisamente bisognose di re-imparare un linguaggio, libero da sovrastrutture, per lasciare il posto al desiderio vivo di conoscere “quel Gesù di cui ci hanno parlato i nostri nonni”, come dicono qui, e che continua ad affidare ogni cosa a Dio: “Zoti është i Madh” “Dio è grande”, espressione presente in ogni situazione.

La condivisione delle celebrazioni, fatte in casa, piccola chiesa domestica, la preghiera dell’adorazione fatta al sorgere del sole, nel silenzio, interrotto dal verso degli animali che vivono in campagna, la presenza di questo “Tabernacolo” che non rimane inattivo, come diceva Charles de Foucauld, ci ricorda che tutti, in ogni luogo, in ogni situazione, possiamo rivolgere a Dio la nostra preghiera di lode, di intercessione, di supplica, di ringraziamento per quanto ci dona di vivere giorno per giorno, sicuri della sua Presenza.

sorelle Gianna, Michela e Francesca

Archivio

L’oggi che viviamo… nella fraternità Beni Abbès – febbraio 2021

L’oggi che viviamo… nella fraternità di Marsiglia – gennaio 2021