Riflessione sulla Parola di Dio di domenica 22 maggio 2016 (Gv 16,12-15).