L’attività missionaria «rappresenta, ancor oggi, la massima sfida per la Chiesa»
e «la causa missionaria deve essere la prima».
Che cosa succederebbe se prendessimo realmente sul serio queste parole?
Semplicemente riconosceremmo che l’azione missionaria
è il paradigma di ogni opera della Chiesa

(Papa Francesco, EG15)

Da tempo anche noi sorelle ci stavamo chiedendo dove il Signore ci chiamava ad andare, oltre ai luoghi dove già siamo presenti, per portare a tutti la speranza del Vangelo.
Rimanendo in ascolto della Parola, delle persone e delle vicende che ci hanno coinvolto come fraternità, abbiamo deciso di fare dei viaggi per conoscere i luoghi e confrontarci con i pastori della Chiesa e altre persone a noi vicine per spiritualità.
Dopo un tempo di riflessione comunitaria, abbiamo scelto di aprire delle nuove fraternità: in periferia di Milano nella parrocchia di Sant’Anselmo da Baggio (aperta a luglio 2020) e in Algeria ad Algeri.

In Algeria, Algeri… dal 2020

algeria1

In Algeria Charles de Foucauld trascorre gli ultimi 15 anni della sua vita. Il suo desiderio è portare Gesù fra le “pecore più abbandonate”: si prende cura dei poveri, che aiuta e accoglie nel suo eremo, familiarizza con le popolazioni del Sahara, in particolare i Tuareg promuovendone la cultura, si fa fratello di tutti. A Tamanrasset muore nel 1916.

algeria2

 In Algeria pochi anni dopo la morte di frère Charles, inizia l’esperienza di tante famiglie religiose che a lui si ispirano.

Noi sorelle Discepole del Vangelo desideriamo inserirci in questa preziosa storia di fede e di amicizia. Desideriamo che la nostra presenza, in quella terra e in mezzo a quel popolo, continui a parlare di Gesù e della sua bontà, sia un segno di pace e di fraternità.

Viaggio in Algeria, 31 ottobre – 4 novembre 2019